A PASSEGGIO PER BUDAPEST

Passeggiando per Buda con una mia amica ,ci siamo ritrovate a farci fare un “ritratto” non d ‘autore….più che il risultato in sè ….visto che con quello della mia amica era somigliante a me,mentre nella realtà,non lo siamo,ci siamo divertite comunque a costatare come noi turisti italiani ,veniamo presi per i fondelli o per più finemente dire per il C… pure dagli artisti di strada….in ogni caso buda regna in una situazione governativa instabile ed è una cittadina tranquilla perchè è povera ,e consumata dal vecchio comunismo,ilocali non sono locali per tutti,no perchè sei ricco o povero ma perchè non c è la cultura del divertimento e se ce l ‘hai vieni visto male,ci sono dei buoni ristoranti italiani ,ma devi parlare rigorosamente in INGLESE , perchè sennò non ti capiscono,-mah :O!questa cosa mi sbalordì ma feci da interprete a tutta la comitiva- in ogni modo ….pure i centri commerciali sono particolari ,sono fatti a tre piani ,imponenti in tipici palazzi a specchio per intenderci,dove ogni piano rappresenta lostato sociale a cui appartieni,se sei povero vai al piano semi interrato dove puoi trovare negozi mercatino con roba veramente trash ,e non accettano carte di credito,ma solo cash,-lo sò perchè per curiosità ho visto tutti i tre tipi di piano visto che sono comunque accessibili a tutti-al piano terra ci stanno i negozi per la classe media quella che si può permettere  tutte le grande marche di franchising o di largo consumo per esempio :un intimo di i”ntimissimi “o un jeans da ‘motivi ‘o decidere se pranzare al “mac donald “o al kebab bar o ristorantino a buffet,al piano di sopra ci stanno le marche più esclusive quelle di grande stile ,delle grandi sfilate europee Versaces ,Burberry,Valentino,Armani….solo per citarne alcuni…e lì era meglio pagare con carta di credito….:) !

Insomma Budapest è una bella cittadina ,tranquilla e pareva in ripresa fino a che l’E U R O , era in uso contemporaneamente con la loro moneta….

Il comunismo avrà fatto pure dei grandi danni ma almeno le strategie di mercato rendevano alla civiltà un certo ordine entro il quale sapersi e potersi muovere,e l’ordine e la pulizia della città era sotto gli occhi di tutti… No come in Italia che non si capisce se siamo di destra ,di sinistra con chi stiamo, all’estero non sanno neanche che vuol dire Partito di centro,ricordo avevo 18 anni quando mi risero in faccia in Francia perchè votavo UN PARTITO DI CENTRO…infatti fu l’unica volta che votai….dall’estero ho capito tutto sull’ITALIA ..già allora ….figuriamoci oggi che R E G N A IL CAOS….,;O)!

Advertisements

5 thoughts on “A PASSEGGIO PER BUDAPEST

  1. Hi there this is kind of of off topic but I was wanting to know if blogs use WYSIWYG editors or if you have to manually code with HTML.
    I’m starting a blog soon but have no coding skills so I wanted to get guidance from someone with experience. Any help would be enormously appreciated!

  2. Excellent blog here! Also your website loads up fast!

    What host are you using? Can I get your affiliate link to your host?
    I wish my web site loaded up as quickly as yours lol

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s