TI PREGO LASCIATI ODIARE

ImmagineLa trama e le recensioni di Ti prego lasciati odiare, romanzo di Anna Premoli edito da Newton Compton. Jennifer e Ian si conoscono da sette anni e gli ultimi cinque li hanno passati a farsi la guerra. A capo di due team nella stessa banca d’affari londinese, tra di loro è da sempre scontro aperto e dichiarato. Si detestano, non si sopportano, e non fanno altro che mettersi i bastoni fra le ruote. Finché un giorno, per caso, sono costretti a lavorare a uno stesso progetto: gestire i capitali di un nobile e facoltoso cliente. E così si ritrovano a dover passare molto del loro tempo insieme, anche oltre l’orario d’ufficio. Ma Ian è lo scapolo più affascinante, ricco e ambito di Londra e le sue “frequentazioni” non passano mai inosservate: basta un’innocente serata trascorsa in un ristorante, per farli finire sulla pagina gossip di un noto quotidiano inglese. Lei è furiosa: come possono averla associata a un borioso, classista e pallone gonfiato come Ian? Lui è divertito, ma soprattutto sorpreso: le foto con la collega hanno scoraggiato tutte le sue assillanti corteggiatrici. E allora si lancia in una proposta indecente: le darà carta bianca con il facoltoso cliente se lei accetterà di fingersi la sua fidanzata. Sfida accettata e inizio del gioco! Ben presto però, quello che per Jennifer sembrava uno scherzo, si rivela più complicato del previsto e un bacio, che dovrebbe far parte della messa in scena, scatena brividi e reazioni del tutto inattesi… 

Nata nel 1980 in Croazia, Anna Premoli nel 1987 si è trasferita a Milano, dove si è laureata in Economia dei mercati finanziari, presso la Bocconi. Ha lavorato alla J.P.Morgan e, dal 2004, al Private Banking di una banca privata, dove si occupa di consulenza finanziaria e ottimizzazione fiscale. La matematica è sempre stata il suo forte, la scrittura invece è arrivata per caso, come “metodo antistress” durante la prima gravidanza. Ti prego lasciati odiare è stato pubblicato in ebook nell’estate 2012, ed è subito salito ai primi posti nella classifica dei libri più scaricati. Questa è la sua versione cartacea.

 

Ho adorato questo libro è inutile dirlo,se ne parlo ci sara un perchè.Ottima la storia,ottimi i personaggi le ambientazioni,il tessuto sociale nel quale si svolge ,i temi di massima attualità che vengono affrontati,c è ironia,umorismo,romanticismo e di grande insegnamento per determinate dinamiche sociali,ciò detto ,se vi sembrano piccoli motivi per apprezzare questo capolavoro,scorrevole come un fiume in piena,che ti prende e ti fa sua anche per due notti di seguito come è successo a me-è estremamente erotico,non c è che dire…anche :p _e l ‘uomo designato deve essere davvero familiare alla scrittrice devo dire,che lo lascia intendere lei stessa ,che potrebbe essere il marito,visto che gli dedica l’intero libro,io non vedo l’ora che lei pubblichi il prossimo libro….ho già letto anche ” come inciampare in un principe azzurro ” che è quello che mi ha poi fatto conoscere la scrittrice ANNA PREMOLI, come al solito con me le cose funzionano al contrario ,l ultimo suo capolavoro mi ha portato al primo,dovrebbero mettere sul nota bene ,di ogni suo libro ,nella premessa che provoca dipendenza ,e crisi di astinenza,ecco perchè incito la scrittrice di farne un altro,sò che sarà missione ardua in quanto lei stessa afferma che scrive solo per antistress in ritagli di tempo estemporanei,e che la sua laurea al bocconi stride con questo suo talento nascosto ,che ha portato alla luce ,la sua recente gravidanza….credo sia vicina molto agli inglesi per gli stessi motivi,cioè la laurea in economia alla bocconi,non per niente pure nel films ” mary poppins ” si parla del primo penny da investire in prestigiose banche inglesi,insomma l inghilterra è forse maestra della buona cultura economica…e devo dire che mi ha fatto avere un idea sugli inglese molto piu gradevole  ed inisuale,a molti amici di cui ho descritto gli inglesi come un popolo amante delle tradizioni educato generoso aperto comunque a nuove prospettive ,affascinante per molte opportunità che può offrire di incontrare se non altro gente particolare ed interessante ,ho detto testuali parole dell’inghilterra e gli inglesi,e mi hanno detto che non si sarebbero mai sentiti di dare tale aggettivi  agli inglesi e all’inghilterra pur vivendoci,in ogni modo ,mi sento di dire alla scrittrice ANNA PREMOLI,continua a scrivere …ti prego,ti fornisco l idea per un ipotetico tuo prossimo capolavoro…..TI PREGO NON SMETTERE DI SCRIVERE….io ti adoro :).

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s